Accademia Nazionale dei Lincei: concorso per 6 assunzioni di personale laureato

27
offerte di lavoro casting rai

L’Accademia Nazionale dei Lincei,  ha indetto cinque concorsi per 6 assunzioni a tempo indeterminato di personale laureato. 

I profili ricercati sono i seguenti:

  • n.2 Collaboratori Amministrativi in materia di Archivistica – Cat. C, posizione economica C1;
  • n.1 Collaboratore Amministrativo in materia di Comunicazione – Cat. C, posizione economica C1;
  • n.1 Collaboratore Amministrativo in materia di Gestione degli Immobili – Cat. C, posizione economica C1;
  • n.1 Collaboratore Amministrativo con orientamento Giuridico Amministrativo – Cat. C, posizione economica C1;
  • n.1 Collaboratore Amministrativo in materia di Informatica – Cat. C, posizione economica C1.
Le domande di partecipazione al concorso potranno essere presentate entro e non oltre il 20 Settembre 2020.  

requisiti richiesti sono:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • assenza destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati licenziati da altro impiego statale ai sensi della vigente normativa contrattuale, per aver conseguito l’impiego a seguito della presentazione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver riportato una condanna penale o abbiano procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.

E’ inoltre necessario possedere almeno uno dei i seguenti titoli di studio, a seconda del ruolo per il quale ci si candida:

ARCHIVISTICA
– laurea specialistica, o laurea magistrale, o diplomi di laurea o titoli equipollenti in archivistica e biblioteconomia;
– diploma di specializzazione delle Scuole di alta formazione e di studio che operano presso la Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari o presso le Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo istituite presso gli archivi di Stato o titoli equipollenti;
– dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in beni archivistici o equivalente.

COMUNICAZIONE
– laurea triennale (L) nella seguente classe di laurea o equiparata: Scienze della comunicazione (L-20) o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
– laurea magistrale (LM), appartenente alla seguente classe: Lauree Magistrali in Informazione e sistemi editoriali (LM-19) o titoli equiparati ed equipollenti a quelli equiparati secondo la normativa vigente;
– diplomi di laurea (DL) equiparati alla suindicata classe di laurea magistrale (LM);
– buona conoscenza della lingua inglese parlata e scritta.

GESTIONE IMMOBILI
– laurea triennale (L) nella seguente classe di laurea o equiparate: Ingegneria civile e ambientale (L7) o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
– laurea magistrale (LM), appartenente alla seguente classe: Architettura e Ingegneria edile-architettura (LM04) o titoli equiparati ed equipollenti a quelli equiparati secondo la normativa vigente;
– diplomi di laurea (DL) (vecchio ordinamento) equiparati alle suindicate classi di lauree magistrali (LM).

GIURIDICO AMMINISTRATIVO
– laurea triennale” (L) nella seguente classe di laurea o equiparate: Scienze dei servizi giuridici (L-14);
– laurea magistrale (LM), appartenente alla seguente classe: Giurisprudenza (LMG-01) o titoli equiparati ed equipollenti a quelli equiparati secondo la normativa vigente;
– diplomi di laurea (DL) (vecchio ordinamento) equiparati alla suindicata classe di laurea magistrale (LM).

INFORMATICA 
– laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o equiparate: Ingegneria dell’informazione (L-8), Scienze e tecnologie informatiche (L-31) o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
– laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: Lauree Magistrali in Informatica (LM-18), Lauree Magistrali in Ingegneria Informatica (LM-32) o titoli equiparati ed equipollenti a quelli equiparati secondo la normativa vigente;
– diplomi di laurea” (DL) (vecchio ordinamento) equiparati alle suindicate classi di lauree magistrali (LM).

In caso le domande siano numerose l’Accademia Nazionale dei Lincei effettuerà una prova preselettiva che si espleteranno mediante la valutazione dei titoli ed il superamento di tre prove d’esame, due scritte ed una orale.

È consigliabile leggere i singoli bandi per conoscere nel dettaglio le prove d’esame relative al ruolo di interesse.

L’Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura ha sede in Roma. Essa ha lo scopo di promuovere, coordinare, integrare e diffondere le conoscenze scientifiche nelle loro più elevate espressioni nel quadro dell’unità e universalità della cultura.

L’Accademia organizza congressi, conferenze, convegni e seminari nazionali e internazionali; conferisce premi e borse di studio e fornisce – su richiesta e anche di sua iniziativa – pareri ai pubblici poteri nei campi di propria competenza.

È  una delle istituzioni scientifiche più antiche d’Europa. Venne fondata a Roma nel 1603 da Federico Cesi, Francesco Stelluti, Anastasio De Filiis e Johannes van Heeck, con lo scopo di costituire una sede di incontri rivolti allo sviluppo delle scienze. Il suo nome si richiama all’acutezza che deve avere la vista di coloro che si dedicano alle scienze, proprietà fisiologica che leggendariamente caratterizza la lince.

È membro dell’Unione internazionale degli istituti di archeologia. 

Le domande potranno essere presentate esclusivamente online sull’apposita pagina del sito ufficiale e

sarà obbligatorio allegare la seguente documentazione:
– curriculum vitae formativo e professionale, redatto in formato europeo, datato e firmato;
– elenco dettagliato datato e firmato, in cui siano elencati e numerati progressivamente i documenti e i titoli presentati;
– dichiarazione sostitutiva riguardante il possesso dei titoli;
– copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità in corso di validità del dichiarante.

Uteriori dettagli sulle modalità di presentazione delle domande sono riportati nei seguenti bandi pubblicati sulla GU n.65 del 21-08-2020. Oppure consultare il sito cliccando qui .