Agenti di Polizia Penitenziaria : pubblicato il bando per 754 Allievi

31
concorso allievi agenti polizia penitenziaria

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato due bandi di concorso per l’assunzione di 754 Allievi Agenti della Polizia Penitenziaria di cui 566 Allievi e 188 Allieve.

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato tutte le informazioni relative a due nuovi bandi di concorso per reclutare 754 Allievi Agenti della Polizia Penitenziaria. Il bando di concorso pubblicato scade il 4 aprile 2019.

I bandi sono stati pubblicati sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.18 del 5-3-2019: In pratica si tratta di due concorsi e prevedono il reclutamento di 754 Allievi Agenti di cui 566 ruolo maschile e 188 per ruolo femminile.

Come si svolge il bando

E’ prevista una prima una selezione per titoli ed esami o solo per esami. Successivamente coloro che saranno ammessi  dovranno frequentare un corso di formazione.

Maggiori dettagli sui posti a concorso

  1. a) n. 452 posti (di cui 340 uomini e 112 donne) per i cittadini italiani in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nel Corpo di polizia penitenziaria e nel dettaglio a:

– coloro che sono in servizio, da almeno sei mesi alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso, come volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) o in rafferma annuale;

– volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

  1. b) n. 302 posti (226 per uomini e 76 per donna) per i cittadini italiani in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nel Corpo di polizia penitenziaria. Si precisa che due posti (uno maschile ed uno femminile) sono riservati a coloro che sono in possesso dell’attestato di bilinguismo (lingua italiana e tedesca) per l’assegnazione agli istituti penitenziari della provincia di Bolzano.

Ecco i requisiti per partecipare al concorso

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • età compresa tra i 18 e i 27 anni compiuti (non aver superato i 28 anni);
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado o superiore a seconda della posizione per la quale ci si candida;
  • possesso di tutti i requisiti fisici e attitudinali dettagliatamente indicati nel bando;
  • possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nonché dei requisiti di cui all’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443;
  • non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • assenza di condanne a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • non essere stati dichiarati decaduti da altro impiego presso una pubblica amministrazione, per i motivi di cui alla lettera d) dell’articolo 127 del decreto del Presidente della pubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
  • non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver riportato condanna a pena detentiva per delitto non colposo oppure essere o non essere stati sottoposti a misura di prevenzione.

 Come si svolge il concorso

  • prima prova scritta, con domande a risposta sintetica o a scelta multipla
  • visita  psicofisica;
  • accertamenti attitudinali.

Ecco come candidarsi

Le domande devono essere inviate online entro il 4 aprile 2019. Accedere alla piattaforma del Ministero della Giustizia nella sezione ‘Home/Strumenti/Concorsi’. Seguire le indicazioni e compilare il format. Stampare e conservare la ricevuta di protocollo per presentarla il giorno stabilito del concorso.

Se non si riesce ad inviare in tempo utile le domande potranno essere inviate servendosi degli appositi modelli – a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, presso il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria – Direzione generale del personale e delle risorse – Ufficio VI – Concorsi, polizia penitenziaria – Largo Luigi Daga, n. 2 – 00164 – Roma.