Bonus bollette: Taglio dei costi per le utenze elettriche

19
Web e Social Media Marketing

Taglio dei costi per le utenze elettriche grazie al Bonus bollette covid 19 per le attività commerciali, le piccole medie imprese e i professionisti.

Tale agevolazione, è contenuta nel Decreto Rilancio allo scopo di sostenere l’economia, è recepita dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

Il Decreto Rilancio, mediante il bonus bollette covid, permette alle imprese danneggiate dall’emergenza sanitaria di risparmiare sui costi dell’energia elettrica. Il provvedimento consentirà ad imprenditori e  professionisti colpiti dalla crisi di ottenere un risparmio tra il 20% e il 70% sulle bollette elettriche per 3 mensilità.

Per finanziare il provvedimento, l’art. 30 del DL 34/2020 ha previsto una spesa di 600 milioni di euro per l’anno corrente. Questi  fondi saranno messi a disposizione in 2 tranche dal Ministero dell’Economia.

Il beneficio è sarà disponibile per clienti non domestici in bassa tensione, ovvero piccole media imprese (PMI), piccoli esercizi commerciali, bar, ristoranti, artigiani, laboratori, botteghe ed anche professionisti.

La riduzione dei costi per l’energia elettrica non riguarderà i consumi ma i costi fissi delle bollette. 

Il provvedimento  riguarda quindi queste voci contenute sulla bolletta:

  • trasporto e gestione del contatore;
  • oneri generali di sistema.

In pratica viene azzerata la quota relativa alla potenza. In sua vece viene applicata una quota fissa minore, convenzionalmente fissata a quella corrispondente alla potenza impegnata di 3 kW. Quindi le aziende che utilizzano una potenza superiore a 3 kW pagheranno i costi fissi di energia pari a quelle di potenze inferiori.

I risparmi saranno i seguenti:

  • fino al 70% per le attività commerciali ancora costrette alla chiusura;
  • tra il 20% e il 30% per gli esercizi che hanno ripreso attività;
  • fino a 70 € di sconto al mese per clienti con contratto con potenza pari a 15 kW.

Lo sconto previsto riguarderà le bollette di Maggio, Giugno e Luglio 2020. Per quelle fatture già emesse verrà effettuato un apposito conguaglio nelle mensilità successive.