Bonus IO Lavoro 2020: 8mila euro di incentivi per assunzioni

92
concorso comune di urbino per esperto social media manager

Bonus IO Lavoro 2020: Ecco come ricevere gli incentivi per le aziende che assumono giovani e disoccupati. Requisiti, importi, scadenze e come inviare la richiesta.

Buone notizie per le aziende. Sono state pubblicate le linee guida per usufruire degli incentivi destinati all’assunzione di giovani e disoccupati al bonus IO Lavoro Anpal.

Grazie al bonus le aziende avranno la disponibilità di usufruire di incentivi per oltre 8mila euro destinate le assunzioni di soggetti dai 16 anni in su, anche over 25. Vediamo tutte le informazioni utili.

Che cos’è il Bonus IO Lavoro 2020?

L’Anpal ha emesso un decreto direttoriale n.52 del 11-02-2020 che prevede un bonus assunzioni per gli imprenditori per favorire le assunzioni di giovani e disoccupati. E’ incentivo IO Lavoro, un nuovo contributo economico per agevolare l’occupazione di giovani laureti e non, disoccupati e professionisti. La gestione delle istanze è stata affidata ll’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS).

A chi è rivolto?

  • giovani disoccupati di età compresa tra 16 e 24 anni;
  • disoccupati con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente da almeno 6 mesi.
  • Requisiti per ottenere il bonus IO Lavoro
  • cadono nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020;

sono effettuate mediante contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e nel caso di trasformazione di un rapporto a tempo determinato in tempo indeterminato, o di apprendistato professionalizzante;

gli assunti non hanno avuto un rapporto lavorativo con il medesimo datore di lavoro negli ultimi 6 mesi;

la sede di lavoro è ubicata in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna.

In nuovo incentivo assunzioni è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale e per i soci lavoratori delle cooperative, se sono assunti con contratto di lavoro subordinato. Restano esclusi i lavoratori domestici, occasionali o intermittenti.

Gli importi previsti

Il b IO Lavoro è uno sgravio fiscale destinato alle aziende che assumono giovani e disoccupati per il periodo di anno (12 mesi), fino ad un importo massimo di 8.060 euro, per ciascun lavoratore assunto.

Il bonus è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, ed il massimale (importo massimo annuale) è proporzionalmente ridotto in caso di orario di lavoro part time.

L’agevolazione deve essere fruita entro il 28 febbraio 2022, pena la decadenza.

Il bonus assunzioni IO Lavoro è cumulabile con le seguenti agevolazioni

Reddito di Cittadinanza;

altri benefici economici introdotti e attuati, a favore dei datori di lavoro che abbiano sede nel territorio regionale, dalle Regioni ‘meno sviluppate’ (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), ‘più sviluppate’ (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o ‘in transizione’ (Abruzzo, Molise e Sardegna);

esonero per l’assunzione stabile di giovani fino a 35 anni di età, fino ad un limite massimo annuale di 8.060 euro. Per estendere la cumulabilità con questo incentivo del nuovo bonus, inizialmente non prevista, l’Anpal ha pubblicato un apposito DECRETO DIRETTORIALE (Pdf 475Kb).

Come inviare la domanda

Per chi rientra nei requisiti e hanno diritto al bonus IO Lavoro possono presentare una domanda preliminare all’INPS, utilizzando l’apposito modulo telematico sul sito dell’INPS che sarà attivato a breve.

Iter della pratica gestita dall’INPS

individua l’importo dell’incentivo dovuto in base alla durata del contratto e alla retribuzione prevista;

verifica i requisiti di ammissione al beneficio;

accerta la disponibilità economica a valere sulla dotazione finanziaria per l’erogazione del bonus;

in caso di esito positivo, comunica al datore di lavoro l’avvenuta prenotazione dell’agevolazione;

una volta autorizzato l’incentivo, eroga il beneficio tramite conguaglio sulle denunce contributive.

Si precisa che il bonus IO Lavoro è autorizzato secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza preliminare. Nel caso di assunzioni effettuate prima dell’attivazione del modello online per fare domanda l’incentivo è riconosciuto in base all’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.