Home News Lavoro Colloquio di lavoro, come individuare le domande trabocchetto

Colloquio di lavoro, come individuare le domande trabocchetto

di Vincenzo Cangiano
come affrontare il colloquio di lavoro

In un colloquio di lavoro vengono fatte domande dirette di cui alcune a trabocchetto che possono mettere in difficoltà. Vediamo quali possono essere e come rispondere.

Hai inviato tanti curriculum e finalmente sei chiamato per un colloquio di lavoro. Ma attenzione bisogna essere preparati per sostenere un confronto selettivo dal quale saranno valutate le tue competenze per il lavoro al quale ti sei candidato. Durante il colloquio è possibile che ti vengano rivolte domande inerenti il tuo curriculum presentato e proprio su queste informazioni possono nascere domande trabocchetto per verificare le tue reali competenze e le attitudini relative alla figura professionale che stanno cercando.

In questo articolo indichiamo alcune domande trabocchetto che possono essere rivolte durante il colloquio di lavoro in modo da presentarsi più preparati.

Ecco alcune domande trabocchetto

  •  “Come ti descriveresti in una parola?
  • “Quali sono i tuoi punti di forza e quelli di debolezza?”
  • “Perché vuoi lavorare qui?”
  • “Perché sei stato licenziato?”

Ecco i nostri consigli

  • Riflettere sulla domanda e non essere impulsivi nella risposta.
  • Raccogliere le idee ed evitare che la risposta possa generare altre domande trabocchetto.
  • E’ meglio dire sempre la verità ed essere diplomatici.
  • Non parlare mai male dei tuoi precedenti impieghi o dei tuoi ex datori di lavoro.
  • Non mostrarsi fare vittima o rancorosi nei confronti di esperienzie di lavoro precedenti.

Articoli Correlati