Colloquio di lavoro: alcuni semplici consigli da seguire

42
come superare brillantemente il colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro decreta l’assunzione. La tensione può fare brutti scherzi a prescindere dalla vostra preparazione. In questo articolo vi diamo alcuni suggerimenti utili per restare lucidi e dare le giuste risposte.

Le selezioni si concludono con un colloquio di lavoro tra il candidato e il responsabile dell’ufficio del personale indicato dall’azienda. La tensione può fare brutti scherzi ma è importante restare lucidi e prepararsi le risposte alle domande che pensate possano mettervi in difficoltà. Ecco alcuni esempi con domande che potrebbero mettervi in difficoltà.

offerte di lavoro casting rai

Qual’è il motivo per il quale avete lasciato il lavoro precedente?

La risposta potrebbe essere che non vi sentivate soddisfatti del ruolo ricoperto e che ora sperate di lavorare presso l’azienda nella quale vi state candidando dimostrando le competenze acquisite e avere l’opportunità di nuove sfide lavorative.

Le domande devono essere chiare e dirette. Non dimostrarsi presuntuosi ma sempre umili. Spiegare le vere ragioni per le quali volete cambiare lavoro. A volte possono anche prendere informazioni presso la precedente azienda oppure potrebbero chiedere una lettera di referenze.

Possono essere criticate le vostre motivazioni. Come reagire?

Il consiglio è di esprimere le proprie ragioni con umiltà senza entrare in contrasto con la persona che avete di fronte. Assecondare ma nello stesso tempo precisare e ragionare sull’argomento in questione.

come affrontare il colloquio di lavoro

Usare la tecnica Star per le risposte

  • S: La S indica la Situazione. Cioè spiegare il contesto dell’esempio che volete portare per motivare la vostra risposta alla domanda del colloquio di lavoro.
  • T: La T Indica il Task o Compito. Indicare al selezionatore l’obiettivo per far comprendere la vostra crescita professionale.
  • A: A sta per Action. In pratica sono le azioni che avete svolto per risolvere un problema aziendale.
  • R: Ed infine portate i Risultati. I risultati ottenuti è una delle qualità che viene molto apprezzata.

Ti sei candidato presso altre aziende?

Si, la risposta deve essere affermativa. Raccontate all’interlocutore che avete contattato altre aziende alle quali avete inviato il curriculum vitae e siete in attesa di un colloquio oppure che avete già avuto un primo incontro e siete in attesa di una risposta.

Perchè dovremmo assumerti?

In questa risposta è bene elencare le vostre competenze ed esperienza elencando i risultati raggiunti. Sempre con umiltà senza vantarsi, rimanendo se stessi.

affrontare il tuo primo colloquio di lavoro in maniera ottimale

  • Vi sentireste a disagio nel ricevere ordini dai superiori?
  • La risposta dovrà essere ‘no’.

Che tipo di retribuzione vi aspettate?

Prima di presentarvi al colloquio dovete avere le idee chiare sul compenso che vi spetterebbe per il ruolo al quale vi siete candidati. Fare un indagine di mercato in modo da avere la risposta pronta senza mostrare incertezza.

E’ molto importante non mentire mai sulla vostra ultima retribuzione ma essere onesti né giocare al rialzo questo è un punto perdente.