Concorso Guardia di Finanza: Arruolamento di 930 Allievi Marescialli.

1694
comune di san giuseppe vesuviano concorso pubblico

La Guardia di Finanza ha pubblicato il bando di concorso per titoli ed esami per arruolare 930 Allievi Marescialli nella regione Abruzzo. Vediamo tutte le informazioni per partecipare al concorso.

Nuove opportunità di lavoro per i giovani nella regione Abruzzo. La Guardia di Finanza dell’Aquila recluta 930 Allievi Marescialli. Di seguito tutte le informazioni relative al bando di concorso pubblico, requisiti e come inviare la domanda. E’ possibile candidarsi fino al 3 aprile 2020.

Concorso Guardia di Finanza

Sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale n. 18 del 3 marzo 2020 – è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione al 92° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza di:

  1. a) n. 860 allievi marescialli del contingente ordinario;
  2. b) n. 70 allievi marescialli del contingente di mare.

Requisiti

  • alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, abbiano compiuto il 17° anno di età e non superato il giorno di compimento del 26° anno di età;
  • abbiano, se minorenni alla data di presentazione della domanda, il consenso dei genitori o del genitore esercente in via esclusiva la potestà o del tutore per contrarre l’arruolamento volontario nella Guardia di Finanza;
  • siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute;
  • seppur non ancora in possesso del citato diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell’anno scolastico 2019/2020.

Come inviare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata entro le ore 12.00 del 3 aprile 2020, dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “https://concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.

Per maggiori informazioni vi invitiamo anche a visitare l’articolo sul sito www.2anews.it