Concorso pubblico per 1850 Funzionari Giudiziari. Ecco come candidarsi

42
concorso provincia di arezzo

Il Ministero della Giustizia ha annunciato che a breve pubblicherà  un bando di concorso rivolto all’assunzione di 1850 posti di lavoro. Vediamo come inviare la domanda.

Il concorso pubblico del Ministero della Giustizia è indetto per assumere Funzionari Giudiziari. Sono previsti  contratti a tempo indeterminato.

Bando di concorso per Funzionari Giudiziari

Il bando di concorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.136 del 12-06-2019, il decreto 18 aprile 2019, che disciplina le modalità di reclutamento di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria, con contratto a tempo indeterminato. Il concorso è stato indetto per assumere 1850 risorse negli uffici giudiziari.

I candidati che supereranno le prove saranno inseriti nella figura di Funzionario Giudiziario, area funzionale terza, fascia retributiva F1. Il concorso è seguito dalla Commissione per l’attuazione del progetto di Riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM).

Prevista anche la copertura della figura di Assistenti Giudiziari, area funzionale seconda, fascia retributiva F2. Queste assunzioni saranno fatte tenendo conto della graduatoria già in essere e relativa al precedente concorso per Assistente Giudiziario conclusosi nel 2016, pubblicata nella GU del 22 novembre 2016 – 4 Serie Speciale n. 92.

Requisiti per candidarsi

Secondo quanto stabilito dal decreto del Ministro della Giustizia 9 novembre 2017 (Rimodulazione dei profili professionali del personale non dirigenziale dell’Amministrazione giudiziaria, nonché individuazione di nuovi profili, ai sensi dell’articolo 1, comma 2-octies, del decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 agosto 2016, n. 161) i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea triennale o magistrale o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Giurisprudenza, Economia e Commercio o Scienze Politiche, oppure titolo di studio equipollente;
  • conoscenza di una lingua straniera;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

Come candidarsi

Gli interessati dovranno attendere la pubblicazione del bando e seguire le indicazioni.