Home News Lavoro Contributo a fondo perduto, come richiederlo

Contributo a fondo perduto, come richiederlo

di Vincenzo Cangiano
bonus 600 euro da richiedere ad inps

Il contributo a fondo perduto è una misura economica stabilita con il Decreto Legge 157/2020 e prevede il versamento di un importo a sostegno di quelle attività che hanno dovuto chiudere per effetto dell’emergenza covid 19.

Non è stato chiaro a chi sarà concesso e soprattutto quali codici Ateco rientrano. La confusione è stata causata dalla diversa ubicazione delle piccole imprese nelle varie zone dichiarate rosse, arancione o gialle.

Cosa stabilisce il Decreto Legge 157/2020

Il Decreto Legge 157/2020 prevede una pluralità di interventi a sostegno economico per l’emergenza dovuta dalla pandemia Covid. In particolare l’articolo 6 estende il contributo alla platea dei beneficiari aggiungendo alla lista gli agenti e rappresentanti di commercio, i procacciatori e i mediatori. Sono 33 i nuovi codici ATECO inclusi nell’Allegato 1 del Decreto.

cosa sono i codici ateco

Requisiti

  • possesso della partita IVA attiva al 25 ottobre 2020
  • fatturato di aprile, inferiore ai due terzi di quello dello stesso mese dell’anno 2019. Quest’ultimo requisito non è richiesto a chi ha attivato la partita IVA dopo il 31 dicembre 2018.

Il contributo è tassato?

Il contributo a fondo perduto è esente da imposte e il calcolo sarà effettuato con gli stessi criteri operati nel Decreto Legge n. 34/2020.

Nello specifico, il calcolo si effettuerà mettendo a confronto il fatturato di aprile 2019 con quello di aprile 2020. Sulla differenza si applicherà la percentuale del 20% se i ricavi non superano i 400mila euro; l’aliquota del 15% se i ricavi  superano i 400mila euro e fino ad un milione di euro; il 10% se i ricavi superano il milione di euro.

Per gli intermediari del commercio è previsto un contributo pari a quello incassato con il Decreto Rilancio.

Come richiedere il contributo

Per coloro che hanno già inviato la prima richiesta riceveranno in automatico, con accredito diretto su conto corrente, il nuovo contributo a fondo perduto, senza dover presentare domanda.

agenzie delle entrate codici ateco

L’Agenzia delle Entrate invierà il bonifico in base alle coordinate (IBAN) indicate nella prima richiesta. Per i chi nel frattempo ha cambiato il conto corrente è possibile comunicare il nuovo IBAN all’AdE.

Articoli Correlati