Home Corsi di Formazione Digitale per l’export, formazione gratuita da Ice Agenzia e Unione Industriali Napoli

Digitale per l’export, formazione gratuita da Ice Agenzia e Unione Industriali Napoli

di Vincenzo Cangiano
L’Enaip di Acqui Terme (Piemonte) mette a disposizione un corso gratuito per diventare OSS. Ecco come partecipare.

Strumenti digitali per l’export: corsi di formazione gratuita promossi da Ice Agenzia e Unione Industriali. Ecco come partecipare.

Ice Agenzia, in collaborazione con Unione Industriali Napoli, organizza un percorso di formazione gratuito sugli strumenti digitali per l’export, rivolto a micro piccole e medie imprese, startup, cooperative, consorzi e reti di imprese della Campania. L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Piano Export Sud II ed è finanziata con risorse del Ponic 2014-2020 Fesr Asse III.

Le iscrizioni dovranno essere inviate entro lunedì 31 maggio 2021 ore 12.00.

Corso gratuito digitale per l’export

Il ciclo di seminari Digital Export Academy, svolto in modalità webinar, intende offrire un approfondimento sulle strategie di web marketing per la ricerca di nuovi e potenziali mercati, l’ecommerce e la gestione della contrattualistica e dei pagamenti online.

Durata

Il percorso formativo prevede 8 incontri, a cadenza settimanale, con inizio il 16 giugno e conclusione  l’8 luglio.  Le lezioni si svolgeranno in modalità webinar dalle 9.30 alle 13.00.

Partecipando agli incontri le aziende avranno l’opportunità di:

  • conoscere le potenzialità offerte dal digitale e muoversi sui mercati esteri sfruttando le strategie di marketing digitale;
  • acquisire una migliore conoscenza dei principali strumenti di comunicazione digitale;
  • delineare le linee di sviluppo di una strategia export che si avvalga degli strumenti gratuiti offerti dal web.

La partecipazione è riservata a micro, piccole e medie imprese, startup, consorzi, e reti di impresa che:

  • abbiano sede operativa in Campania;
  • non si trovino in situazioni di morosità con Ice Agenzia;
  • siano in regola con le norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
  • dispongano di un sito internet o, in alternativa, siano presenti con una pagina informativa in un social network;
  • siano in grado di garantire una risposta telematica in almeno una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri;
  • non siano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata.

Per ulteriori informazioni: [email protected]

Articoli Correlati