FAO: aperte le selezioni per nuove figure professionali

52
lavorare nella fao organizzazione mondiale

La FAO, nota organizzazione internazionale che si occupa di porre un freno alla povertà e alla fame nel modo, ha aperto le nuove selezioni sia per sbocchi all’estero che in Italia

Nel 1945 nasce la Food and Agricolture Organization of the United Nations ovvero l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) che si occupa di combattere la povertà e la fame nel mondo. La sede principale della FAO nasce in Italia nel 1951, quando vi fu lo spostamento degli uffici centrali da Washington a Roma.

Al momento l’organizzazione è tra quelle più conosciute e specializzate dell’ONU, molto attiva nella promozione dello sviluppo dell’agricoltura e della sicurezza alimentare, supportando costantemente tutte le nazioni che hanno gravi difficoltà economiche e agricole.

La FAO offre assistenza tecnica agli stati membri circa le tematiche legate alla nutrizione, alla produzione agricola e al miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni che si trovano in difficoltà. Al momento conta oltre 194 stati membri ed è presente con le sue sedi in oltre 130 Paesi del mondo. A lavorare presso la FAO vi sono più di 11.500 dipendenti e collaboratori impiegati in tutto il territorio globale.

FAO: la ricerca del personale

Al momento l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura ha aperto la selezione per nuovi posti di lavoro e stage da effettuare durante l’anno. Le assunzioni sono aperte sia i professionisti esperti che ai giovani senza una vera e propria esperienza.

Al momento la FAO è alla ricerca di diversi profili per assunzioni in tutta Italia, in particolar modo presso la sede di Roma, ma per chi fosse interessato anche all’estero.

Chi volesse lavorare con l’Organizzazione può consultare la sezione FAO- lavoro del portale web www.fao.org e prendere visione di quali siano le ricerche attualmente attive.

FAO: le figure professionali richieste in Italia e all’estero

In Italia la FAO è alla ricerca di diverse figure professionali, i candidati che presenteranno la loro domanda di partecipazione saranno assunti con contratti di lavoro per la maggior parte a tempo indeterminato, oppure saranno inseriti nell’ambito degli stage.

Al momento le posizioni aperte ricercano figure quali: Director, Office for Corporate Communication (OCC); Irrigation and Rural Infrastructure Engineer; Senior Irrigation and Rural Infrastructure Engineer; Ethics Officer; Programme Officer (Reporting); Land and Water Officer (Aquastat); Evaluation Officer; Programme Officer e molte altre.

 Come già anticipato per chi fosse interessato è possibile lavorare anche all’estero grazie alla possibilità offerta dalla FAO. Al momento si ricercano consulenti, analisti, ricercatori, esperti in vari settori, tirocinanti, specialisti, impiegati e molti altri profili. Le nazioni al momento disponibili sono egitto, thailandia, ungheria,

FAO: come presentare la candidatura

L’ambiente di lavoro offerto dalla FAO conferisce la possibilità di collaborare in un contesto professionale internazionale e multiculturale, garantendo a tutti i collaboratori le opportunità di crescita e di sviluppo, oltre che percorsi formativi, seminari e corsi individuali.

Tutti i dipendenti potranno accedere anche a dei benefici, come rimborsi per le spese di viaggio oppure sovvenzioni per eventuali trasferimenti nella sede di lavoro, oltre che congedi per maternità, contributi per le spese di affitto, indennità e molto altro.

Per mandare la propria candidatura alla FAO bisogna accedere all’area riservata del sito nella sezione reclutamento denominata iRecruitment.

Tramite questa sezione è possibile consultare le posizioni aperte e candidarsi on line. La stessa procedura vale anche per le candidature di tirocini e volontariato