Ispettorato del lavoro: nuovo bando di concorso in arrivo

390
offerte di lavoro casting rai

E’ in arrivo un nuovo bando di concorso per l’Ispettorato del Lavoro che prevede assunzioni a tempo indeterminato.

Lo prevede la bozza del  decreto ‘Rilancio’ che il Governo si appresta a varare. Il decreto consentirà all’INL ad assumere nuovo personale per gestire l’emergenza covid 19, per colmarevi posti rimasti vacanti lo scorso anno, che sono circa 550.

ISPETTORATO DEL LAVORO CONCORSO 2020

La bozza del decreto maggio 2020, che introdurrà nuove misure a sostegno di lavoratori, famiglie e imprese nell’ambito della fase 2 del piano di gestione dell’emergenza coronavirus, prevede quindi un nuovo concorso INL.

In particolare il documento comprende, tra l’altro, l’autorizzazione per  un nuovo bando concorsuale per reintegrare le dotazioni organiche dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, assumendo personale delle aree funzionali.

Questo aumento dell’organico ha lo scopo di consentire all’INL di potenziare i controlli in relazione alle esigenze connesse all’emergenza epidemiologica in atto. Le nuove assunzioni dell’ente devono essere effettuate nei limiti del budget assunzionale relativo al personale cessato nell’anno 2019, che in base al piano dei fabbisogni di personale dell’ente in questione per il triennio 2020-2022 è di circa 550 unità.

Il nuovo bando INL potrebbe consentire la copertura di 550 posti di lavoro. In base a quanto previsto dalla bozza del dl Rilancio gli inserimenti saranno effettuati tramite contratti a tempo indeterminato. Il concorso si svolgerà con modalità semplificataper titoli e colloquio, da effettuare anche a distanza.

FIGURE RICHIESTE

Per quanto riguarda i posti a concorso il bando Ispettorato Nazionale del Lavoro dovrebbe riguardare in buona parte Funzionari e Ispettori.

REQUISITI

In base a precedenti concorsi INL banditi, normalmente per queste figure si richiede il possesso dei seguenti requisiti generali:

  • laurea, prevalentemente in discipline quali Giurisprudenza, da effettuare anche a distanza, Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, Scienze dei servizi giuridici, Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Scienze delle pubbliche amministrazioni, Scienze della politica;
  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

BANDO

Tale concorso dovrà essere bandito con avviso pubblico del Direttore INL, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge Rilancio.

L’avviso relativo al concorso sarà pubblicato sulla GU, serie Concorsi ed Esami, e sul portale web dell’INL (Home > Amministrazione trasparente > Bandi di concorso).