La Fondazione Unipolis pubblica il bando Culturability

15

La Fondazione Unipolis pubblica il bando “Culturability 2020-2022”, che prevede il finanziamento di centri culturali italiani per aiutarli a superare le difficoltà generate dall’emergenza Covid 19.

Verranno  scelti 4 centri culturali ai quali verrà assegnato a ognuno un contributo  massimo pari a 90.000 euro. Le domande potranno essere presentate entro e non oltre il 16 giugno 2020.

La Fondazione Unipolis

La Fondazione Unipolis afferente al Gruppo Unipol e al Gruppo UnipolSai, si interessa dello sviluppo culturale, sociale e civico delle persone mediante progetti innovativi. La Fondazione spazia su 4 ambiti principali – cultura, lavoro, benessere, mobilità – e finanzia 2 importanti progetti: “Culturability”, per gli addetti al settore culturale; e “Sicurstrada”, per la mobilità sostenibile.

CULTURABILITY 2020 – 2022

La Fondazione Unipolis vara perciò il bando “Culturability 2020-2022”, un’ iniziativa che permetterà ai centri culturali nazionali di ricevere aiuti finanziari per  aiutarli a  superare la crisi economica prodotta dall’emergenza da Coronavirus.

I centri culturali, spesso avviati mediante processi dal basso, si propongono come laboratori di innovazione artistica e come attività educative. Inoltre, questi centri hanno  mostrato di recente vocazione imprenditoriale, provando nuovi modelli di sostenibilità economica e facendo da network tra pubblico e privato.

A tali centri si richiede di attivare un percorso di innovazione e trasformazione, partendo da 3 linee guida:

  • innovazione del purpose: dimensione del sé e del senso dell’agire. Comprende  lo sviluppo di un nuovo contratto sociale tra gli individui che formano l’organizzazione (ad esempio avviando percorsi di self assessment, coaching, ridefinizione strategica, ecc…);
  • innovazione della sfera amministrativa e gestionale: dimensione gestionale. Comprende  l’innovazione dei modelli di business e di sostenibilità economica; la gestione delle criticità finanziarie; l’innovazione dell’organizzazione interna;
  • innovazione del rapporto tra qualità artistica/culturale e comunità di riferimento: dimensione qualitativa del prodotto culturale. Si riferisce allo svolgimento di un lavoro più accurato e attivo sulla qualità artistica, scientifica e culturale dei progetti.

Destinatari e Requisiti per partecipare al bando Culturability

Sono ammessi a partecipare al bando “Culturability” i nuovi centri culturali italiani frutto di processi di rigenerazione di spazi dal basso, con tendenza alla progettualità finalizzata all’impatto sociale e civico, e alla sperimentazione di nuove logiche di ingaggio e collaborazione con le comunità di riferimento.

I centri culturali dovranno essere in possesso poi i seguenti requisiti:
– uno spazio fisico aperto alla fruizione pubblica con sede i Italia;
– uno spazio riattivato come esito di un processo di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di uno o più immobili, dismessi, sottoutilizzati, riconvertiti rispetto alla destinazione d’uso di partenza. In caso di spazio non proprio, il contratto di concessione / affitto deve coprire almeno i 2 anni successivi rispetto alla data di pubblicazione del bando;
– essere aperti al pubblico da almeno 2 anni;
– avere una dimensione culturale, creativa e artistica e votata all’innovazione. Si accetta anche la natura ibrida ma con vocazione chiaramente culturale.

FINANZIAMENTI

I 4 centri culturali scelti saranno aiutati attraverso 3 forme di sostegno:

  • grant, in forma di erogazione liberale, per un valore massimo di 90.000 euro per centro;
  • contributi economici, in forma di voucher, per un valore massimo di 30.000 euro per centro, da utilizzare per attività di consulenza, ricerca, sviluppo e formazione;
  • accompagnamento in tutte le fasi da parte di consulenti e mentor, per un valore massimo di 25.000 euro per centro.

Il budget complessivo del bando è di 600.000 euro.

Selezione

I centri culturali verranno scelti mediante le seguenti fasi:

  • prima valutazione: un team di esperti della Fondazione Unipolis e dei partner dl bando selezionerài primi 15 centri culturali mediante i suddetti criteri di ammissibilità;
  • camp con i centri finalisti: i centri partecipano a un camp  di 2 giorni ridefiniscono gli obiettivi da raggiungere e ricevono supporto nella stesura di una roadmap indispensabile per accedere alla fase successiva;
  • valutazione e selezione finale con l’individuazione dei 4 centri culturali ritenuti più consoni agli obiettivi del bando.

I centri saranno valutati mediante i seguenti criteri:
– valore cultura e qualità artistica;
– collaborazione e reti;
– innovazione sociale;
– strategia generativa e capacità trasformativa;
– team proponente;
– spazio e scala;
– valore di culturability.

COME PARTECIPARE

Per partecipare al bando “Culturability 2020-2022”, bisogna compilare la domanda online sul sito web Culturability, entro le ore 13:00 del 16 giugno 2020.