Lavoro, Regione Campania: pubblicato il bando per 641 posti

41
concorso comune di urbino per esperto social media manager

La Regione Campania ha pubblicato il bando di concorso per nuove assunzioni in Centri d’Impiego in Campania. Di seguito tutte le informazioni per partecipare.

In questi giorni è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Campania il nuovo Concorso Centri per l’impiego Regione Campania per l’assunzione di 641 persone da inserire negli uffici.

Cosa sapere del Concorso Centri per l’Impiego Regione Campania

Il bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Sezione Concorsi venerdì 6 dicembre. Sono previste 641 assunzioni. I bandi pubblicati sono due. Non c’è limite di età basta essere maggiorenni. Il concorso non è gestito dal Formez. Vediamo di seguito quali sono:

Un bando per 416 posti di categoria C aperto ai diplomati cosi suddiviso:

  • 316 istruttori policy regionali – Centri per l’impiego;
  • 100 istruttori di sistemi informativi e tecnologie.

Un bando per 225 posti di categoria D aperto ai laureati cosi suddiviso:

  • 145 funzionari policy regionali – Centri per l’impiego;
  • 50 funzionari policy regionali – Mediatore per l’inserimento lavorativo dei disabili;
  • 25 funzionari di sistemi informativi e tecnologie;
  • 5 funzionari comunicazione e informazione.

Come e quando inviare la domanda

Gli interessati  al Concorso Centri per l’Impiego Regione Campania possono inviare la domanda per via telematica, utilizzando il modulo on line presente nella sezione al seguente indirizzo: http://www.regione.campania.it/regione/it/amministrazione-trasparente-fy2n/bandi-di-concorso

Titoli di studio richiesti per i profili ricercati

Per i 316 istruttori policy regionali – Centri per l’impiego è richiesto diploma quinquennale.

Per i 100 istruttori informatici è richiesto il diploma di ragioniere programmatore, perito informatico o altro diploma ad indirizzo informatico. E’ possibile partecipare a selezioni per più profili.

Prove selettive

1) una prova preselettiva, consistente in un test composto da quesiti a risposta multipla;

2) una prova scritta, consistente anche essa in un test composto da quesiti a risposta multipla;

3) una prova orale.

Oltre alla valutazione dei titoli presentati è previsto un colloquio per la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche (ad esclusione del concorso codice D-FSI). In alternativa i candidati potranno certificare il livello di conoscenza della lingua inglese (almeno pari a livello B1), nonché dell’informatica (patente europea ECDL).

Materie test preselettivi

  • diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, trattamento dati;
  • diritto del lavoro e disciplina del lavoro pubblico;
  • Statuto della Regione Campania;
  • ordinamento amministrativo della Giunta regionale della Campania (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 12 e ss.mm.ii.);
  • elementi di statistica.