Home Guide e Consigli Liste su Twitter, consigli per seguire tutti i tuoi interessi

Liste su Twitter, consigli per seguire tutti i tuoi interessi

di Vincenzo Cangiano
liste feed su twitter

Twitter è un servizio di notizie e microblogging fornito dalla società Twitter, Inc. con sede a San Francisco (Stati Uniti), con filiali a San Antonio e Boston.

Da quando Jack Dorsey lo creò nel marzo 2006 e lanciò nel luglio dello stesso anno, la rete ha guadagnato popolarità in tutto il mondo; si stima abbia più di 300 milioni di utenti che generano 65 milioni di tweet al giorno e gestisca più di 800.000 richieste di ricerca giornaliere. È stato anche soprannominato “l’SMS di Internet”.

La rete consente di postare brevi messaggi di testo di breve lunghezza, con un massimo di 280 caratteri, chiamati tweet, che vengono visualizzati nella pagina principale dell’utente. Gli utenti possono iscriversi ai tweet di altri utenti, questo si chiama “seguire” e gli abbonati si chiamano “seguaci”, follower e talvolta tweep (Twitter + peeps, seguaci alle prime armi che non hanno ancora fatto molti tweet).

Per impostazione predefinita i messaggi sono pubblici e possono essere trasmessi privatamente, mostrandosi solo a determinati seguaci. Gli utenti possono twittare dal sito web del servizio con applicazioni esterne ufficiali (come per gli smartphone) o tramite il servizio SMS (Short Message Service) disponibile in alcuni paesi.[10] Sebbene il servizio sia gratuito, accedervi tramite SMS comporta tariffe di supporto stabilite dal gestore di telefonia mobile. Twitter utilizza e contribuisce a numerosi progetti open source.

Al 2018 Twitter contava oltre 321 milioni di utenti attivi mensilmente e fatturava oltre 2,5 miliardi di dollari all’anno, con un valore di mercato superiore a 10 miliardi di dollari. Ma tra le tante attività consentite dal social come si possono organizzare le liste su Twitter in modo pratico e intelligente? Noi vi spieghiamo come fare.

Mettere in ordine il feed

Quando il profilo è molto attivo con tanti utenti mensili e moltissimi tweet inviati al giorno, organizzare le liste su Twitter diventa importante altrimenti rischiamo di perdere il controllo del nostro account. Può capire di dare e ricevere il follow a tanti utenti, perché magari avete avuto uno scambio interessante di tweet o perché hai trovato argomenti di tuo interesse. Alla fine si rischia di perdere il controllo e andare in confusione.

Andiamo per ordine!

Creare le liste con criterio

Ecco un modo per sistemare le liste. L’account Twitter è personale per cui le liste non vanno create seguendo criteri universali, ma devono avere lo scopo di aggiornare su ciò che interessa.

Rassegna stampa personalizzata

Alcuni organizzano le liste di Twitter in modo da creare una sorta di mini-rassegna stampa e tenersi aggiornati su tutte le news. In pratica si possono creare delle mini rassegne per raggruppare i quotidiani, le testate e i siti di informazione che interessano.

Monitorare gli argomenti di interesse

Possono trattarsi di riviste o di influencer, o anche solo di pagine che si occupano di determinati argomenti, organizzare le liste su Twitter consente di essere aggiornati solo su gli argomenti di interesse.

Creare un gruppo di amici più stretti

Le liste di Twitter possono essere varie e ognuna avere uno scopo. Infatti possono essere utili anche solo per allargare la rete di contatti. Twitter nasce per creare interazioni, è utile per conoscere nuove persone, per il lavoro oppure per monitorare la “concorrenza”. Allora partiamo con organizzare semplici liste per i contatti come una rubrica e tutto sarà più chiaro e gestibile.

Articoli Correlati