Polizia di Stato: concorso per il reclutamento di 7 Medici Veterinari

6
comune di marcellina concorsi

Il Ministero dell’interno ha bandito un concorso per il reclutamento di 7 Medici Veterinari da inquadare negli organici della Polizia di Stato.  

Potranno partecipare al concorso i cittadini italiani in possesso dei requisiti sotto elencati e il personale della Polizia di Stato per cui operano delle riserve.

La domanda dovrà essere presentata entro il 17 Agosto 2020.

requisiti richiesti sono:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • possesso delle qualità di condotta di cui all’articolo 26 della legge 1 febbraio 1989, n. 53;
  • non aver compiuto il 32° anno di età. Quest’ultimo limite è elevato, fino a un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai concorrenti;
  • non essere stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile, a meno che sia stata presentata apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza, ai sensi della normativa vigente;
  • possesso dell’idoneità fisica, psichica e attitudinale;
  • diploma di laurea in medicina veterinaria conseguito presso una Università della Repubblica italiana o un Istituto di istruzione universitario equiparato;
  • abilitazione all’esercizio della professione di medico veterinario;
  • essere iscritti oppure aver presentato la domanda di iscrizione all’albo professionale dei medici veterinari;
  • non essere appartenenti alla Polizia di Stato sospesi cautelarmente dal servizio;
  • per il personale della Polizia di Stato che concorre per le riserve dei posti, non aver riportato la sanzione disciplinare della pena pecuniaria, o altra sanzione più grave, e aver conseguito un giudizio complessivo non inferiore a “ottimo” nei tre anni precedenti la data di emanazione del presente bando;
  • non essere stati, per motivi diversi dall’inidoneità psico-fisica, espulsi o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle forze armate o nelle Forze di polizia;
  • assenza destituzione, dispensa o decadenza dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziamento dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva per delitti non colposi;
  • non essere imputati in procedimenti penali per delitti non colposi per i quali sono sottoposti a misura cautelare personale, o esserlo stati senza successivo annullamento della misura, ovvero assoluzione o proscioglimento o archiviazione anche con provvedimenti non definitivi.

Si segnala, inoltre, che per i posti a concorso operano delle riserve, maggiori informazioni nel bando sotto allegato.

In caso le domande di partecipazione siano superiori a cinquanta volte il numero dei posti disponibili e, comunque, non inferiore a tremila, sarà svolta una prova preselettiva.

Le procedure di selezione saranno effettuate tramite la valutazione dei titoli ed il superamento di tre prove d’esamedue scritte ed una orale. L’elenco completo delle materie d’esame è disponibile sul bando di concorso pubblicato per estratto sulla GU n.55 del 17-07-2020.

Sono previste inoltre prove di accertamenti psico-fisici e di accertamento attitudinale.

Per partecipare a tale concorso è necessario presentare la domanda esclusivamente mediante procedura online  cliccando sul link relativo al bando al quale si è interessati.

Eventuali  comunicazioni  riguardanti le prove d’esame e graduatorie verranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito ufficiale, seguendo il percorso “Concorsi > Concorsi in atto”.