Puglia Valore Immobiliare: concorso di progettazione dedicato all’Ex Galateo di Lecce

63
concorso di progettazione ex galateo di lecce

Pronta una gara per progettisti, architetti ed ingegneri indetta dalla società Puglia Valore Immobiliare per un concorso di progettazione dedicato all’Ex Galateo di Lecce.

Il bando prevede premi in denaro per i primi classificati ed affidamento di incarico per il vincitore. La scadenza per presentare domanda è stata spostata dall’8 Maggio 2020, al 6 Luglio 2020.

Concorso Ex Galateo Lecce Per Progettisti

Tale contest è organizzato da Puglia Valore Immobiliare srl e si prefige il restauro dell’Ex Galateo, antico ospedale della città salentina.

Il concorso è finalizzato all’individuazione di progetti innovativi capaci di trasformare l’edificio e il suo parco in un “Living Urban Space”, che abbia ricadute positive sociali e abitative su tutta la comunità. La scelta per lo svolgimento del concorso di progettazione è quella della modalità a procedura aperta, articolata in 2 gradi corrispondenti alle seguenti fasi:

  1. elaborazione dell’idea progettuale;
  2. elaborazione progettuale, cui saranno ammesse le 5 proposte migliori selezionate alla fase precedente.

Il contest si svolgerà in modalità informatica, ove sarà possibile concorrere in forma singola o collettiva, tramite Raggruppamento Temporaneo di Imprese o Professionisti, ed è prevista una quota di iscrizione.

Chi Puo’ Partecipare

Possono partecipare i professionisti, le società e i consorzi di servizi di architettura ed ingegneria, come specificati nel D. Lgs. 50/2016, art. 46 comma 1 (Operatori economici per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria) e in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale:

  • professionisti: iscrizione, al momento della partecipazione alla procedura, all’albo professionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, ovvero abilitati all’esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell’UE cui appartiene il soggetto;
  • Società di ingegneria e R.T.P.: iscrizione nel registro della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

Il vincitore dovrà dimostrare anche di possedere i requisiti economico-finanziari e tecnico-professionali definiti nell’art.83, c.1, letter B e C del D. Lgs. n.50/2016.

Selezione

Le selezioni dei lavori, in entrambi i gradi del concorso, verrà effettuata dalla Commissione Giudicatrice, composta da Professori di architettura ed ingegneria esperti dell’oggetto del contest.

Per la valutazione delle opere nel Primo Grado di concorso saranno tenuti in considerazione questi criteri:

  • Qualità estetico – architettonica, inserimento urbano della proposta nel rispetto del mantenimento della configurazione volumetrica (max 30 punti);
  • Flessibilità e adattabilità spaziale e funzionale (fino a 30 punti);
  • Aspetti compositivi, originalità e creatività (fino a 20 punti);
  • Coerenza con la documentazione di indirizzo, aspetti di gestione e manutenzione (max 20 punti).

I primi 5 proposte che avranno il punteggio più alto accederanno alla Seconda Fase del concorso ove le opere saranno valutate in base a:

  • Inserimento urbano, qualità estetico-architettonica della proposta di recupero funzionale e tipologico, nel rispetto della configurazione volumetrica esistente (fino a 25 punti);
  • Innovazione tecnologica, aspetti energetici e scelta di materiali compatibili nel rispetto dei requisiti richiesti (fino a 30 punti);
  • Caratteristiche funzionali, adattabilità e flessibilità degli spazi progettati (fino a 25 punti);
  • Coerenza e sostenibilità della quantificazione economica del progetto presentato (fino a 20 punti).

PREMI

Al termine della valutazione verrà stilata una graduatoria di merito a cui verranno attribuiti i seguenti premi:

  • 1° Classificato: euro 80.000 e successivo affidamento d’incarico, previa verifica del possesso dei requisiti richiesti come da bando (disponibile in fondo all’articolo);
  • Dal 2° al 5° Classificati: euro 10.000.

Inoltre, ai progettisti delle proposte giudicate meritevoli (primi 5 classificati più eventuali altri), verrà rilasciato un “Certificato di Buona Esecuzione del Servizio”, utilizzabile per il curriculum e per la partecipazione ad altre gare di affidamento servizi.

Ex Galateo di Lecce

L’ex-sanatorio antitubercolosi “Antonio Galateo” è stato un ospedale leccese, per curare i pazienti affetti da tubercolosi, creato durante il ventennio fascista e dedicato al medico e umanista Antonio Galateo.
La struttura fu ceduta nel 1931 all’Istituto nazionale di assicurazione sociale di Roma. Nel 1962 l’ospedale diventò proprietà dell’Istituto nazionale della previdenza sociale e nel 1970 dell’ente ospedaliero “Antonio Galateo”. Dal 1997 l’edificio è passato al servizio sanitario della Puglia – Asl Lecce.

Come Partecipare

Per partecipare al concorso di progettazione dell’Ex Galateo di Lecce dovranno candidarsi online mediante la procedura di ‘Iscrizione’, accessibile dal portale del contest, compilando il modulo disponibile con tutti i dati richiesti e l’inserimento degli elaborati e dei documenti.

Per partecipare bisognerà inoltre, effettuare il versamento della quota di  140,00 euro a favore dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) secondo quanto previsto sul sito dell’Ente stesso, allegando poi la ricevuta ai documenti di gara.

Le 2 fasi in cui è articolato il concorso prevedono 2 differenti scadenze. Per accedere al 1° grado della procedura bisogna effettuare l’iscrizione entro il 6 luglio 2020 (ore 12:00). Nella sezione ‘Scadenze’ del sito ufficiale è possibile apprendere in dettaglio le tempistiche che regolano le varie fasi della procedura.

Bando e Ulteriori Informazioni

Per tutte le info specifiche relative alla procedura di partecipazione al concorso Ex Galateo Lecce si consiglia leggere attentamente il relativo BANDO. Ulteriori dettagli  sono disponibili anche sul sito internet www.leccesocialhousing.it.