Reddito di Cittadinanza: come candidarsi per i 6mila posti per Navigator

7
anpal agenzia nazionale per il lavoro

Con l’introduzione del Reddito di Cittadinanza ci saranno migliaia di posti di lavoro per reclutare i Navigator. Ecco tutte le informazioni e come candidarsi.

Il navigator, come è ormai noto dalle cronache, è un tutor he dovrà accompagnare il destinatario del Reddito di Cittadinanza alla ricerca di un lavoro e con l’entrata in vigore saranno reclutati circa 6mila figure.

Le selezioni per il reclutamento sono state affidate all’Anpal Servizi, che a breve pubblicherà il bando.

Vediamo cosa sapere per partecipare al concorso

Per il bando di concorso è stato dato mandato  all’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, mediante la società in house Anpal Servizi SpA, che si occuperà delle selezioni e successive assunzioni.

Per questi inserimenti il Governo ha stanziato 200 milioni di euro per il 2019, 250 milioni di euro per il 2020 e 50 milioni di euro l’anno a partire dal 2021 e in tutto saranno assunti circa 6mila Navigator presso l’Anpal.

Il concorso prevede una selezione pubblica alla quale collaboreranno anche altre società con sedi in tutta Italia per agevolare l’iter.

Il bando sarà pubblicato subito dopo la conclusione della trattativa tra le Regioni e il Governo per definire tutti i requisiti e le norme che regoleranno il concorso per la figura di Navigator.

Le figure professionali ricercate

Per il lavoro di Navigator sono state individuate alcune categorie di professionisti. Infatti il concorso è indirizzato a che è in possesso di una laurea magistrale in economia, giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, psicologia o scienze della formazione.

Cosa prevede il contratto

E’ previsto un contratto di collaborazione della durata di 2 anni, con un periodo di formazione on the job in ingresso della durata di 6 / 8 mesi. I primi contratti sono previsti già tra maggio e giugno 2019, con una retribuzione di 30.000 euro l’anno, ovvero circa 1.700 / 1.800 euro netti al mese.

Come si svolgeranno le selezioni

Le selezioni dovrebbero svolgersi con  una prova scritta in una sede di Roma con un test a risposta multipla di 100 domande su:

  • cultura generale;
  • quesiti psicoattitudinali;
  • quesiti di logica;
  • informatica;
  • modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro;
  • Reddito di Cittadinanza;
  • disciplina dei contratti di lavoro;
  • sistema di istruzione e formazione;
  • regolamentazione del mercato del lavoro;
  • economia aziendale.

Come candidarsi

Il bando non è stato ancora pubblicato. Sarà indicata una piattaforma tramite la quale sarà possibile compilar un format con i dati anagrafici e CV.

L’Anpal ha precisato, attraverso una nota pubblicata sul portale web istituzionale, che l’avviso di selezione sarà bandito non appena l’ente avrà adeguato i propri regolamenti a quanto previsto dal Decreto Legge 28 gennaio 2019, n. 4 relativo al RdC, pubblicato sulla GU Serie Generale n.23 del 28-01-2019.